NEWS ED EVENTI

3 marzo – Giornata Mondiale dell’udito: diamo i numeri!!!

sordità-1200x565

Organizzazione Mondiale della Sanità: nel 2018 i sordi sono 466 milioni, nel 2030 saranno 630 milioni e nel 2050 si prevede una escalation fino a 900 milioni.

Il 3 marzo, giornata mondiale dell’udito è importante la prevenzione e la conoscenza. Conoscenza di ausili medici e chirurgici che possono agevolare il ripristino dell’udito attraverso protesi acustiche o impianto cocleare.

Sempre di più le persone scelgono di affidarsi a protesi acustiche e impianti cocleari con i quali sentire, riacquistare l’udito o acquistarlo (nel caso di bambini non udenti dalla nascita) fa in modo che il cervello si “attivi” e aiuta sia dal punto di vista uditivo che cognitivo.
Anche nell’adulto è fondamentale perché la sordità provoca un declino cognitivo importante, spesso tende ad isolarsi, soffre di depressione e di malattie legate ad essa.

Tecnologia, protesi e tempestività sono le cose fondamentali per avere una vita “normale” per chi nasce con un deficit uditivo.

NEWS ED EVENTI

Su RaiTRE si parla di udito!

Schermata 2018-10-17 alle 15.24.59

A “Mi Manda RaiTre” hanno parlato di perdita di udito, in particolare di apparecchi acustici e di quanto sta peggiorando la situazione dell’udito su tutta a popolazione. Vediamo alcuni dati:
Schermata 2018-10-17 alle 15.24.27

È quindi fondamentale farsi controllare l’udito e tenere monitorata la situazione. Ovviamente esistono moltissimi tipi di apparecchi, a seconda del tipo di sordità. Il problema fondamentale è che poco si parla di sordità, anche se negli ultimi anni fortunatamente sempre di più…
NON ABBASSIAMO LA GUARDIA! L’importante è che se ne parli!

Potete rivedere il servizio qui al minuto 36,30 comincia il servizio.

NEWS ED EVENTI

A Libera

di marco liberaIn questi giorni improvvisamente ha lasciato questa vita terrena la nostra Consigliera e co-fondatrice dell’Associazione SENTO, Libera Antonietta Di Marco.

Libera più di tutti noi incarnava l’essenza della nostra associazione, infatti era sorda con due impianti cocleari. Abbiamo conosciuto una donna che ha fortemente voluto e creduto nella nascita di questa associazione, pragmatica, decisa, che spesso ci richiamava a guardarla in faccia mentre parlavamo (anche noi udenti frequentemente dimentichiamo che i nostri interlocutori, pur se portatori d’impianto cocleare, necessitano di avvertenze particolari nella comunicazione verbale), perché lei voleva sentire e capire, perché questo era un suo diritto e lei lo esigeva.

Libera è sempre stata presente ai nostri Consigli, ha sempre dato il suo contributo alla discussione e alle scelte, era una persona preziosa.

Non so se adesso ci senti carissima Libera Antonietta, ma se così è, vorrei dirti che ci mancherai e che noi cercheremo, sempre più, di andare avanti anche nel tuo nome.

Vorrei ricordarti con il dono più prezioso che ci hai lasciato, le parole con le quali avevi descritto la tua “rinascita” uditiva con l’impianto cocleare:

“… Ho ricominciato a sentire il cinguettio degli uccelli, lo scroscio dell’acqua, il rumore della pioggia. E potrei continuare all’infinito…”

In quell’ ”Infinito” che ora ti accoglie ti mandiamo il nostro saluto.
Arrivederci  Libera

Michele e tutto il Consiglio Direttivo

 

NEWS ED EVENTI

Ritornata al mondo dei suoni

summer

Pochi giorni fa siamo venuti a conoscenza dell’esperienza di Tina, una ragazza 23enne che ha perso l’udito totalmente nel giro di un anno. Si è sottoposta all’impianto coclearie con ottimi risultati.

Siamo molto contenti per lei e siamo curiosi di conoscerla. Speriamo che faccia presto parte della nostra grande famiglia di SENTO.

 

FONTE: qsalute